Edizione 2015

Sofia Camilla Maspero

Cantù (Como), 1994. Vive e lavora a Cantù.

Do Not Cross the Line

bambù, vernice, acqua, vegetali dimensioni variabili

“Do Not Cross the Line è un invito a fermare l’instancabile desiderio dell’uomo di raggiungere l’apoteosi del progresso. È un’interpretazione personale di ciò che sarà la natura in un futuro ipotetico. I bambù ricoperti d’argento riportano alla mente il metallo dei tubi di scarico e le ciminiere delle fabbriche che dominano sempre più il nostro paesaggio. Quando soffocheremo schiacciati dallo sviluppo che noi stessi abbiamo generato, nulla avrà più le stesse sembianze. La natura snaturata dalle opere dell’uomo è una visione pessimistica di ciò a cui stiamo andando incontro. Le piccole alghe verdi che poco a poco ricoprono l’argento del bambù sono una traccia di speranza nelle grandi risorse della natura e, forse, del genere umano”.

Ringraziamenti speciali a Federico Maspero, Jonas Dall’Oco, Zeno Porro, Anna Colombo e a mia madre, che mi hanno aiutata e sostenuta nella realizzazione dell’opera.

 

Biografia dell'artista

Studia Pittura e Arti Visive presso la NABA - Nuova Accademia di Belle Arti a Milano. Frequenta il secondo anno e recentemente ha affrontato il tema della natura mascherata da ciò che definiamo civiltà.